STUDIO MEDICO DERMATOLOGICO
DOTT. LUCA SPERONI
SPECIALISTA IN DERMATOLOGIA E VENEREOLOGIA E DERMOCHIRURGIA


skin

​(+39) 338 1872536

​MILANO - 20142

LARGO PROMESSI SPOSI, 3

Mappatura computerizzata nei

Immagini in HD FOTOFINDER

Dermatoskopie in Full HD (dermoscopy in Full HD)medicam-Qualitaet-mit-Siegel

La dermoscopia è una metodica diagnostica non invasiva che consente di visualizzare il pigmento interno delle lesioni cutanee melanocitarie e non melanocitarie incrementando la sensibilità diagnostica per il riconoscimento del melanoma rispetto alla semplice visione ad occhio nudo del 20-35% permettendo diagnosi sempre più precoce.


La tecnica si basa sull'interposizione tra una lente e la cute di alcune gocce di liquido, in questo modo la cute diventa traslucida permettendo di osservarne l’architettura fino alla giunzione dermo-epidermica.

Il dermatoscopio manuale è uno strumento maneggevole basato su una lente, in grado di fornire ingrandimenti compresi tra le 10 e le 20 volte e dare una corretta interpretazione diagnostico ; il limite di questa procedura è rappresentato dal fatto che non si può archiviare le immagini


Il videodermatoscopio mediante Fotofinder (mappatura computerizzata nei) è un dermatoscopio ad altissima risoluzione che consente di digitalizzare e archiviare immagini con ingrandimenti fino a 50 -70 volte consentendo il monitoraggio a breve e lungo termine di nevi sospetti e permette la visualizzazione indiretta della lesione

network-benignNaevus103v104n07-90220988fig5103v104n07-90220988fig4

In cosa consiste e come avviene la mappatura computerizzata ?


Durante la mappatura vengono effettuate e archiviate in HD numerose immagini fotografiche macroscopiche di tutti i distretti corporei ; successivamente vengono selezionati i nei di maggior interesse clinico e viene effettuto uno studio su ciascun neo con ingrandimenti che vanno dai 10x-50x


Quali sono in vantaggi della mappatura computerizzata rispetto alla dermatoscopia classica analogica?


I nei vengono archiviati e memorizzati ; ai controlli successivi è possibile valutare se e come si sono modificati ; questa metodica permette da una parte di riconoscere i nei in evoluzione precocemente, dall'altra permette di evitare inutili asportazioni chirurgiche


Create a website